Home > Primo piano > 2010

2010

7 Gennaio 2010

Video importato


 
Ieri parlando a ruota libera, una ragazza che alleno ha detto: "no, un marocchino no. Sono razzista, io". Due delle sue compagne più sveglie avevano le mani nei capelli, visto che un’altra ragazza della squadra è di colore e distava da lei non più di 2 metri.

Per fortuna che esistono quelle due, di cui una, un giorno, mi raccontò di una sua figuraccia, sempre con la ragazza di colore. Di tutt’altro segno, però. Aspettando che finisse il corso di minibasket prima del nostro allenamento, la ragazza (bianca) chiede alla sua compagna (nera): chi è tra queste la tua sorellina? La ragazza nera sorride e risponde: l’unica non bianca. La ragazza (bianca) me l’ha raccontato come per dire: sarò suonata? E io le volevo rispondere: no, sei una meraviglia, perché non ci hai nemmeno pensato, al colore della pelle.

Oggi, commentando entrambi gli episodi, una terza persona ha detto: bisogna dire quello che si pensa. Io lo dico che a me i neri mi stanno sul ***, come la giocatrice X. A me che facevo notare che invece la sua compagna Y non aveva nemmeno in mente il colore della pelle come parametro, la terza persona ha commentato: perché a lei stanno sul *** tutti, indistintamente. Alla mia reazione: "meglio avercela con tutti, che avercela con una persona sola, per il colore della sua pelle", silenzio.

 

2010, una palestra, uno sport, oltretutto il basket, in cui i neri sono maestri, che studiamo, che adoriamo. Ma niente.

 

Ieri notizia del Corriere della Sera di Firenze: mutui agevolati per coppie che desiderano acquistare casa in centro. L’unico criterio è la convivenza da più di tre anni, senza distinzione di sesso: di fatto apertura verso le coppie gay (ma anche conviventi, fratelli/sorelle etc.). Molti commenti negativi e immancabile reazione del clero. Potete leggere il tono dei commenti (e per la cronaca, io sono autunno72). Non vi dico, inoltre, in che modo si parla di ragazze gay all’interno della squadra che alleno; se avete letto sopra, potete immaginare.

 

2010, una città cerca di ripopolare il suo centro e, com’è nella sua tradizione di centro di cultura e tolleranza (il Granducato è stato il primo stato in assoluto ad abolire la pena di morte, circa 250 -avete letto bene- anni fa), fa una proposta guardando, prima di tutto, ai cittadini. In anticipo sulla legislatura: come certifico una convivenza se non è riconosciuta legalmente? Levata di scudi.

 

2010 e non possiamo rilassarci un attimo, anzi. Il razzismo, l’intolleranza sono ovunque, non possiamo abbassare la guardia. Non è vero che ognuno ha diritto ad avere le proprie opinioni. Perché non sono opinioni, è razzismo, è intolleranza e qualsiasi cosa siano sono nocive per la nostra società e vanno combattute, non c’è destra e sinistra, non c’è religione o laicità che conti. Parlando, ragionando, litigando, ma in ogni modo bisogna far capire che un altro mondo è possibile e soprattutto, è il mondo del futuro, sono le città italiane del futuro, sempre più simili a quelle europee, piene di persone diverse, di colori, di lingue e di culture. Dobbiamo prepararci, dobbiamo accogliere questo cambiamento con gioia perché i nostri figli saranno migliori se impareranno a convivere con compagni di classe cinesi e africani.

 

Per quanto mi riguarda, nel mio 2010 vorrei raccogliere qualcosa. Ho avuto Saturno contro per un lunghissimo periodo, non posso negare che si sia fatto sentire; da tre anni ho smarrito la mia strada, la mia luce, me stessa. Ora Saturno esce finalmente dal mio segno, non ho pianeti lunghi e noiosi, ma Giove e Urano positivi, cambiamento, sfide, lavoro. Il refrain di tutti gli oroscopi è, conseguentemente, che potrò liberarmi di problemi che mi perseguitano da anni. Nel 2010 ho un cielo nuovo, un cielo diverso. Gli astri sono favorevoli, ora tocca a me far si che le promesse di questa meravigliosa e stanotte gelida volta celeste si mantengano nel loro viaggio verso terra, la mia terra e la mia vita.

 

Buon 2010 a tutti i naviganti virtuali.

Categorie:Primo piano Tag:
  1. Kyle
    7 Gennaio 2010 a 11:30 | #1

    Belle parole: “siamo tutti uguali”. Ma ci sarà sempre chi non la pensa così. Ci sono persone razziste e altre cui bianco, nero o giallo è indifferente. Le cose meglio dirle come si pensano piuttosto che nascondersi dietro ad un falso buonismo così di moda in questo ultimo decennio. Ci son persone per cui il “nero” è solo quello che tende la mano all’uscita del market o che ti insegue in strada insistendo e volendo vender un inutile libro. Oppure è quel calciatore che purtroppo un giorno vestirà la maglia azzurra e che, fischiato, dice “i tifosi di Verona mi fanno sempre più schifo”. Difficile far comprendere a queste persone che il “nero” è uguale a loro.

  2. 7 Gennaio 2010 a 12:38 | #2

    Dimenticavo!
    Felice Anno Nuovo anche a te! :-)

  3. fra
    7 Gennaio 2010 a 15:04 | #3

    e fantastico il “purtroppo” di tale Kyle….vestirà la maglia azzurra …naturalmente si parla di Balotelli… non è un ragazzo come te…no è NEGRO forse se da quando anche tu fossi stato in grado di intendere e di avere una vita di relazione fossi stato sempre e solo additato perchè nero e non per altri e cento altri motivi..avresti fatto e faresti quello che fa lui…con imodi di un ragazzino di 19 anni …..forse bisognerebbe immedesimarsi un pònelle altre persone prima di sparare azero su tutto quello che si muove…

  4. poetamilanese
    7 Gennaio 2010 a 15:14 | #4

    E siamo a Balotelli. Ma Balotelli e’ un caso unico: non viene fischiato perche’ di pelle nera, viene fischiato perche’ e’ un italiano maleducato, un italiano cretino, un italiano deficiente. E per questi motivi non andra’ MAI ai mondiali. Parola di Lippi.

  5. 8 Gennaio 2010 a 3:34 | #5

    Volevo informarti che Saturno contro tocca al capricorno per i primi dei mesi del 2010. e il capricorno in questione sarei io…preparati!!!!

    un bacione,
    ci si vede presto(?)

  6. patty
    8 Gennaio 2010 a 11:28 | #6

    Sono sposata da quasi 17 anni con un latino-americano non “bianchissimo” abbiamo un bel figlio di 15 anni. L’abbiamo cresciuto facendogli capire che intorno a noi ci sono solamente persone, senza distinzione di razza, colore, religione. L’unico colore che le contraddistingue e quello dell’anima, del pensiero. Ci sono persone buone e persone cattive. Comunque vanno amate e comunque vanno capite. Bisogna lottare per un mondo senza pregiudizi e senza violenza!!

  7. 11 Gennaio 2010 a 17:03 | #7

    torno dalle vacanze e vedo quello che succede a rosarno,
    il nano e tremonti promettono due sole aliquote fiscali (un regalo ai ricchi, non c’è bisogno di aver studiato economia),
    la gelmini straparla sul 30%,
    d’alema decide ancora la linea e le strategie del partito,
    che cazzo dire?
    buon 2010 di merda… come al solito.

    ciao

    p.s.
    e proprio su firenze evitiamo di parlare dello sport che va di moda in città,
    e che non riguarda frey o mutu,
    bensì la caccia all’omosessuale,
    anzi:
    al frocio.

I commenti sono chiusi.