Archivio

Archivio Luglio 2010

Ironia

8 Luglio 2010 4 commenti

0C’è una canzone di Alanis Morissette, Ironic che dice: “è come incontrare l’uomo dei tuoi sogni, e poi incontrare la sua splendida moglie”. Ecco, mi è successo di peggio. Ho incontrato la persona dei miei sogni. Ho incontrato il suo meraviglioso marito? No. La sua meravigliosa compagna? No. E’ eterosessuale e quindi ha altre preferenze? Temo proprio di no. Non hai incontrato la sua meravigliosa compagna ma magari ce l’ha? No, pare sia single. La vera ironia è la cosa più semplice del mondo. Non le piaccio. Semplice, e crudele. Non le piaccio, tanto che è perfettamente amichevole, tremendamente amichevole. Serenamente amichevole. Questa è l’ironia. Ci ho messo quasi 10 mesi per incontrarla. Speravo di essermi sbagliata, quando l’ho vista per la prima volta. E invece no, era giusta la prima impressione, una persona speciale. La cui vita, i cui desideri, viaggiano anni luce distanti dai miei e io non ho modo di raggiungerli, di farne parte. Sono come Lucy al piano di Beethoven. Scambierò quattro parole ogni tanto con una persona che avrà in testa, costantemente, altro.

Categorie:Argomenti vari Tag: